x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Compie cinquant’anni la mamma della Classe E

17 January 2018
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5 La presentazione il 9 e 10 Gennaio 1968 a Sindelfingen. Sul palco, da sinistra a destra: 220 D (W 115), 280 S (W 108) e 250 (W 114).
    A Sindelfingen si festeggia la ricorrenza delle serie W 115/114, presentate nel 1968
    La linea di Bracq e Sacco fu tra i principali motivi dell’enorme successo (oltre un milione di esemplari venduti)

    Cinquanta anni fa, i primi giorni di gennaio 1968, Mercedes-Benz presentò le sue nuove berline di gamma medio-alta. Una famiglia di vetture rimasta nella storia per molti motivi, prima di tutto la bellissima linea ideata da Paul Bracq con la collaborazione di un giovanissimo Bruno Sacco, e suddivisa nelle serie W 115 (motori a quattro e cinque cilindri) e W 114 (motori a sei cilindri). Le antesignane della attuale Classe E sono rimaste note, nel linguaggio degli appassionati, come “barra 8”, a causa del suffisso “/ 8” nella designazione del modello. Il successo è stato travolgente e si può dire che abbia contribuito non poco a dare lo slancio a Sindelfingen per diventare il colosso che è oggi: per la prima volta Mercedes-Benz vendette più di 1 milione di unità di una sola famiglia di veicoli. Accanto alle berline, la gamma comprendeva anche coupé, berline con passo lungo e telai per corpi speciali, con motori benzina e diesel da 2000 a 3000 cc e potenza da 55 a 185 Cv. Oggi le “/ 8”, che rimasero in produzione fino al 1976 quando furono sostituite dalla serie W 123, sono modelli classici di Stoccarda piuttosto ambìti dagli appassionati.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta