x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

I 60 anni della Lancia Flaminia su Automobilismo d’Epoca in edicola

6 dicembre 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/12
    Protagonista della copertina una Sport Coupé 3C Zagato, accompagnata all’interno da una berlina “barn-find”
    All’interno, si parla anche di Porsche 996, Citroën Dyane, Alfa Romeo Giulietta e GTA da corsa e molto altro

    La Flaminia nacque 60 anni fa e fu declinata in molte versioni, tra cui tre sportive carrozzate da Zagato, Pinin Farina e Touring, coupé e cabriolet, e perfino berline presidenziali un paio delle quali sono usate ancor oggi. Ne abbiamo trovata una protagonista del più tipico dei ritrovamenti “da fienile”!
    In questo numero parliamo anche di due Alfa Romeo, una Giulietta Ti che, dopo essere stata in mano al primo proprietario italiano per decenni, di recente è finita all’estero, in Olanda; e una GTA che poco più in là, in Belgio, è andata per correre la 6 Ore di Spa.
    Non corre, invece, ma sarebbe pronta di nuovo a prestare servizio, una Fiat 600 Multipla Taxi che un appassionato lombardo ha rimesso a nuovo, e vi raccontiamo come.
    Come nuova è anche la Dyane che la filiale italiana di Citroën ha restaurato per ricordare quando, 50 anni fa, proprio in Italia venne l’idea della versione “6”, con cilindrata maggiorata.
    L’Audi 80 B3 è stata la berlina che ha portato alla ribalta i concetti di qualità, aerodinamica e stile presenti tuttora nella gamma dei quattro anelli e da cui si è avviato il successo commerciale che ha portato la Casa a essere ciò che è oggi. Allo stesso modo, la “996” ha traghettato la Porsche nella modernità, creando malumori all’inizio ma vendendo come nessun’altra 911 prima: oggi è la 911 più economica da acquistare, come spieghiamo nella guida all’acquisto.
    La Peugeot L45 da Grand Prix del 1914 è stata la prima auto da corsa con motore dotato di distribuzione bialbero e quattro valvole per cilindro: sembrava un’eresia, all’epoca, invece vinse a ripetizione e di recente è andato all’asta uno dei due esemplari rimasti.
    Per chiudere, nella sezione dedicata allo sport Bruno Giacomelli rievoca in una bella intervista i suoi anni in Formula 1, quando l’Alfa Romeo correva con una propria monoposto; nell’attualità, un ampio resoconto di Auto e Moto d’Epoca a Padova.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta