x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Presentata al Salone di Ginevra la Mille Miglia 2018

12 marzo 2018
di Attilio Facconi
Presentata al Salone di Ginevra la Mille Miglia 2018
Nella quarta eultima tappa, sabato 19 maggio, controllo orario in Piazza Duomo a Milano
Confermata la Toscana con Lucca e il passo della Cisa al posto delle tradizionali Futa e Raticosa

Nell’accogliente location di Villa Sarasin, presso il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra è stata presentata alla stampa la Mille Miglia del 2018.
Una affollata conferenza molto attesa, avvenuta subito dopo la proclamazione dell’ “Auto dell’anno”, che ha svelato l’elenco dei partecipanti alla prossima gara di maggio, che si disputa da mercoledì 16 a sabato 19 maggio.
Questa trentaseiesima edizione rievocativa, riservata alle auto storiche, immatricolate dagli Anni’20 fino al 1957, presenta molte novità rispetto all’ultima edizione celebrativa dei 90 anni della corsa sia per i giorni di gara, che per il percorso. Verrà disputata sempre in quattro tappe, per altrettante giornate di gara, ma con la partenza da Brescia anticipata a mercoledì 16 e arrivo sabato 19 maggio nel cuore della città bresciana.
Le novità nelle quattro tappe del percorso 2018, sono tante ed alcune inedite.


I tappa Brescia-Cervia/Milano Marittima. Passaggi a Desenzano del Garda, Sirmione, Parco Sigurtà di Valeggio sul Mincio, Mantova, Ferrara e Comacchio.
II tappa Cervia/Milano Marittima-Roma. Con il transito a Pesaro, San Marino, San Sepolcro, Arezzo, Cortona, Orvieto, Amelia.
III tappa Roma-Parma. La corsa tocca il Lago di Vico, Viterbo, Radicofani, Siena, san Miniato, Pietrasanta, Lucca, Sarzana, Passo della Cisa.
IV tappa Parma-Brescia. Passaggi a Salsomaggiore, Piacenza, Lodi, Milano, Arese, Autodromo di Monza, Bergamo.
Le novità in assoluto nel tracciato 2018, di 1700 chilometri, sono l’arrivo della prima tappa a Cervia, il passaggio a Cortona, mai toccata nelle edizioni di velocità, nella seconda frazione e il ritorno sui tornanti del Passo della Cisa dopo 69 anni con l’arrivo di tappa a Parma. Nella quarta frazione conclusiva il transito nel centro di Milano dove la carovana delle auto storiche attraverserà la metropoli lombarda con la suggestiva breve sosta per il controllo timbro in piazza Duomo, per poi proseguire al Museo Alfa Romeo di Arese in occasione dei 90 anni della prima vittoria del Biscione nella “Freccia Rossa” e all’ormai tradizionale prova all’Autodromo di Monza prima della volata finale per tornare a Brescia.
Ginevra, come tradizione, ha svelato i nomi degli equipaggi scelti a partecipare alla prossima edizione. Lavoro non facile per la commissione, che ha dovuto scegliere l’elenco definitivo composto da 450 equipaggi su 725 iscrizioni valide, provenienti da tutti i continenti.
Anche questa edizione conferma l’elevato valore storico sportivo delle vetture scelte appartenenti a ben 72 Case costruttrici ed è aumentato a 99 esemplari il totale delle vetture, che hanno partecipato alle edizioni di velocità dal 1927 al 1957.
La Casa più rappresentata in gara è l’Alfa Romeo con ben 47 vetture alla partenza. La prossima edizione di maggio celebra i 90 anni dalla prima vittoria dell’Alfa Romeo del 1928 con Campari-Ramponi su 6C 1500.
www.1000miglia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta