x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Le storiche grandi protagoniste al Motor Show di Bologna

9 December 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/28 Alfa Romeo 33/3 ex-"Riccardone", ricostruzione.
    Un intero padiglione occupato da alcune delle più belle auto, da corsa e no, della storia
    Particolarmente interessante e suggestivo lo spazio del Museo dell’Automobile di Torino

    Nel Motor Show di Bologna che è partito sabato 2 dicembre scorso una grande parte dello spettacoo è dato dalle auto d’epoca, anche in pista ma soprattutto nell’area espositiva interna.
    L’intero padiglione 21 è occupato dall’esposizione “Passione Classica Racing”, di cui sono protagoniste la storia e la tradizione motoristica, in un percorso espositivo realizzato in collaborazione con i più importanti musei e collezioni. Partecipano a questo progetto: Musei Ferrari, il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino, ACI Storico e ASI, oltre ad altri importanti operatori del collezionismo nazionale, quali la Collezione Panini-Maserati, Righini, il Registro Italiano Veicoli Storici; presenti anche alcuni Costruttori con i propri programmi heritage, come i gruppi FCA e PSA.
    Le automobili storiche sfrecciano anche in pista, nell’area esterna, e lo spettacolo è assicurato con le Formula 1, la Scuderia del Portello e l’11° Historic Challenge Scuderia Bologna Corse. Nelle giornate dell’8, 9 e 10 dicembre è prevista poi nel padiglione 19 la rassegna Passione Classica Mercato riservata alla compravendita di auto, moto e ricambi d’epoca.
    Il Motor Show di Bologna chiuderà i battenti domenica 10, con il sempre atteso Memorial Bettega.
    www.motorshow.it

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta