x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Restaurata e pronta a ripartire: la 901 n. 57 del Museo Porsche

15 December 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10
    Presentata per la prima volta in pubblico la più vecchia 911 della collezione di Zuffenhausen
    Sarà in mostra fino all’8 aprile 2018 nell’ambito della rassegna “Una leggenda al decollo”

    Dopo tre anni di restauro, la 911 n. 901-57, l’esemplare più vecchio in possesso del Museo Porsche, può finalmente essere presentata al pubblico in tutto il suo splendore. Di colore rosso, questa 911 fu costruita nell’ottobre 1964, uno dei primi esemplari di quello che all’epoca si chiamava 901, prima di incontrare le note questioni legali che costrinsero ad aggiungere un “1” al posto dello “0” nella mitica cifra. Pertanto le vetture già costruite furono vendute sotto il nuovo nome. Alla collezione Porsche mancava proprio una di queste “prima serie”, un vuoto colmato circa tre anni fa con l’acquisto dell’esemplare in questione

    Un tesoro nascosto
    L’acquisto fu dovuto a una scoperta da parte di una troupe televisiva che stava lavorando a programma sulle auto storiche e che, valutando una collezione “barn-find”, si imbattè in due 911 degli anni ’60. Ne seguì una breve indagine condotta presso il Museo Porsche, dalla quale emerse che una di esse, con il telaio numero 300.057, era uno dei pochi esemplari prodotti prima della ridenominazione del nuovo modello. A quel punto il museo decise di acquistare entrambe le auto, al prezzo stabilito da una perizia indipendente, cogliendo l’occasione di colmare un buco fondamentale della sua collezione.

    Restauro con parti originali
    Uno dei motivi principali dell’investimento si deve al fatto che questa 901 non era mai stata restaurata, cosa che dava agli specialisti del museo la possibilità di restaurare l’automobile nel modo più fedele possibile all’originale. La 901 era piena di ruggine e sono serviti tre anni per riportarla allo stato originale, usando pezzi dell’epoca presi da altri esemplari e sistemati a dovere. Motore, trasmissione, impianto elettrico e allestimenti interni sono stati rifatti seguendo lo stesso principio di usare il più possibile pezzi originali.
    www.porsche.com/museum/en

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta