x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

In Toscana il primo Jaguar Classic International

26 luglio 2017
a cura della Redazione
In Toscana il primo Jaguar Classic International
Nuvolari in gara con una XK 120
A settembre, tra le province di Arezzo e Siena si terrà l'appuntamento internazionale dedicato a tutte le Jaguar costruite dagli anni '30 a oggi. Sono aperte le iscrizioni

Sono aperte le iscrizioni per il 1° “Jaguar Classic International Meeting”, che si terrà in Toscana dal 22 al 24 Settembre prossimi, aperto a tutte le Jaguar costruite dagli anni ‘30 a oggi, per massimo 50 equipaggi selezionati. La manifestazione si svolgerà nelle zone del Chianti Classico e del Senese.
Il programma di massima prevede l'arrivo venerdì 22 settembre al Resort La Locanda del Ponte di Monticiano (SI).
Sabato 23 settembre si partirà per un itinerario alla volta della suggestiva Abbazia di Monte Oliveto Maggiore e poi di Bagno Vignoni, borgo medioevale tra i più conservati in Toscana, singolare per il suo assetto urbanistico che si sviluppa intorno alla vasca da cui sgorgano le acque della sorgente termale originale, per poi procedere verso San Quirino d'Orcia, dove le vetture poseranno davanti al busto di Tazio Nuvolari, e a seguire il Castello di Montalcino prima della pausa pranzo a Buonconvento. Dopo pranzo si riparte alla volta delle mure fortificate di Monteriggioni,primo di un nuovo break degustativo in cantina e del rientro in preparazione per la cena di gala, curata dalla chef stellata Sara Conforti.
Domenica 24, i giaguari punteranno dritti verso Arezzo per una bella passerella in centro storico, con sosta e visita della città vecchia. A seguire, rientroin resort per il pranzo conclusivo e la cerimonia di premiazione.
Tanti i premi messi in palio dall’organizzazione, curata dallo staff di Adrenaline24h, tra cui un’iscrizione gratuita al Giro di Sicilia 2018, un sistema di cronometraggio per gare di regolarità Digitech BorinoS, una vettura Jaguar nuova in uso gratuito per 15 giorni, messa in palio da Jaguar Italia e tante altre sorprese. Da segnalare la presenza come ospite di Lorenzo Montagner, responsabile del Museo Tazio Nuvolari di Mantova e biografo di “Nivola”, che svelerà i legami poco conosciuti tra il mantovano volante e la Casa del Giaguaro e di alcuni celebri talenti del passato: il mitico Jurgen Barth, l'ex pilota di Formula 1 John Watson, driver Jaguar a Le Mans al pari di Clemens Schickentanz, che parteciperà su Jaguar D-type, e il driver Jaguar Wolfgang Kurth su Jaguar XK 120 OTS.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta