x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Tutto pronto per la 101ª edizione della Targa Florio

18 aprile 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3
    La gara di Regolarità si disputerà da giovedi 20 a domenica 23. Attese auto delle principali Case italiane e straniere e i piloti più forti della specialità. Stesse date per i Rally storico e moderno e il “Ferrari Tribute”

    Floriopoli, le Madonie, il rettilineo di Buonfornello, Cerda, Cefalù assieme ai tanti altri luoghi, alle tante strade e borghi dove il Mito della Targa Florio è stato, e lo è tutto'oggi costruito dalle imprese dei Campioni dell'Automobilismo. Punti cardinali della corsa più antica del mondo assieme a Palermo. La città, con le sue contrade, le piazze, la gente, è il cuore pulsante della Targa Florio. Il riferimento, il luogo dove tutto prende le mosse. L'Automobile Club di Palermo in concerto con l'Automobile Club Italia, nella città, con la città può onorare al meglio il Mito, esaltando il ruolo trainante della "Cursa" nella cultura del motorismo internazionale.
    Piazza Verdi, con il Teatro Massimo, è il simbolo cittadino per gli sportivi dell'Auto. Il punto di incontro tra gli attori degli eventi motoristici e i cittadini. Per i giorni durante i quali la 101esima Targa Florio ha il suo svolgimento, Piazza Verdi si colora, si anima e diventa Targa Florio Village. E’ lo "showroom" all'aperto, con gli stand di Automobile Club Italia, ACI Storico, ACI Palermo e quelli delle Case automobilistiche Abarth, Alfa Romeo con le esposizioni dei recentissimi modelli di auto; poi ancora lo stand espositivo di Ma-Fra. Al Targa Florio Village sono annunciate iniziative a favorire l'incontro con i campioni dell'Automobilismo e sarà esposto ed in vendita il merchandising ufficiale Targa Florio.
    In Piazza Verdi, giovedì 20 avverrà la Cerimonia di Partenza delle quattro gare sotto il segno Targa Florio: Rally, Historic Rally, Classica e Ferrari Tribute, ma è anche luogo di transito dei singoli eventi, quindi sede di Tappa, ovvero il punto d'arrivo delle giornate di gara. Domenica 23, sarà poi teatro della Cerimonia di Arrivo e delle Premiazioni finali, previste queste ultime presso il foyer del Teatro Massimo.
    Al via della “Classic”, tra gli altri, Giuliano Canè e Lucia Galliani, che hanno vinto tutto, dal Giappone all'Argentina, nel Vecchio Continente e in Italia. Sono il riferimento per tutti nella Regolarità Storica, anche se sono nati rallisti. In Sicilia hanno vinto molto: "La Targa è la sublimazione del Mito. Non solo per il ricordo della gara di velocità, cosa ha rappresentato per noi ragazzini, allora, ma per il correre su queste strade, tra la gente di Sicilia". Parla e racconta Canè. "...Mi sento quasi colpevole, per modo di dire, di aver contribuito all'esplosione della passione nei ragazzi siciliani. Molti sono diventati campioni della regolarità e, proprio Giovanni Moceri è oggi mio compagno di squadra alla Loro Piana".
    Non a caso, gli emiliani sono i portacolori di un dream team super competitivo, nelle file del quale spicca la coppia Giovanni Moceri e Valeria Dicembre a rappresentare il nuovo che avanza. Ed è un inceder vincente quello del pilota di Campobello di Mazara, che vanta diverse affermazioni di valore assoluto, a cominciare dall'affermazione nella fantasmagorica 100° edizione della Targa Florio Classica, che il campobellese ha conseguito lo scorso anno in coppia con il desenzanese Daniele Bonetti, su Fiat 508 C, e la vittoria alla prestigiosa Coppa d'Oro delle Dolomiti edizione 2016.
    La 101 edizione della Targa Florio Classica, si disputa sui tracciati tra Palermo, le Madonie e le coste messinesi, con partenza giovedì 20 da Piazza Verdi nel cuore del capoluogo regionale e, dopo la sosta a Giardini Naxos, l'attraversamento degli splendidi centri della costa tirrenica messinese Taormina e Cefalù, patrimonio dell’Unesco, Monreale con la sua cattedrale, Castellamare del Golfo, della la zona archeologica di Segesta e le tradizionali prove all'interno dello storico Circuito delle Madonie, avrà il suo arrivo domenica 23 aprile, sempre in Piazza Verdi a Palermo.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta