Youngtimer protagoniste alla mostra-scambio di Novegro

3 maggio 2017
di Carlo De Bernardi
  • Salva
  • Condividi
  • 1/19
    Ad AutoMoto Collection, edizione primaverile della fiera dedicata soprattutto alle auto, c’erano tante auto anni ’80,
    alcune divenute rare, altre veri sogni di 40/50enni di oggi, 20enni allora

    Due belle giornate di sole hanno caratterizzato la 70ª edizione della Mostra Scambio di Novegro, l’edizione primaverile (ultimo fine settimana di aprile) dedicata alle auto d’epoca che ha esordito nel 1981 con la mostra “Autosogno”, che per prima portò alla ribalta il grande tema delle auto che avevano fatto la storia delle Mille Miglia, poi con la rassegna “Autosymbol”, per proseguire infine con “Autostyle”.
    Quest’anno c’era qualche espositore in meno rispetto alle passate edizioni, ma è stato comunque interessante notare l’aumento considerevole delle “youngtimers”, soprattutto in versione cabrio, auto che oggi si acquistano al prezzo di un ciclomotore, ma che oltre a essere estremamente fruibili e dotate di comfort come servosterzo, aria condizionata e sistemi di sicurezza, saranno sicuramente le “classiche” di domani.
    I prezzi esposti partivano da 3.500 euro per una Golf cabrio fino ai 6.500 euro per una bella Mercedes CLK cabrio del 1997 con cambio automatico, navigatore cartografico, sensori di parcheggio e interno in pelle.
    Da notare anche Mercedes SLK nel classico argento (6.000 euro), BMW 320 cabrio, Audi 80 cabrio, Alfa Romeo T.S. cabrio (5.500 euro) e una rara Opel Kadett GSI cabrio (4.500 euro)
    Non mancavano le auto italiane degli anni ‘60, ’70 e ’80, tra cui spiccavano una Fiat 131 Racing in colore arancio e una bella Alfa Romeo 75 TS ASN bianca.
    All’esterno, numerose e di alta qualità le auto del Club milanese CMAE impegnate nella seduta di esame da parte dei Commissari del Club per il conseguimento del Certificato di Rilevanza Storica dell’ASI.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta