Compie 40 anni la Citroën 2 CV Charleston

Doveva essere un’edizione speciale, ma ebbe un successo tale che nel 1981 fu inserita nella gamma della Casa e vi rimase fino a fine produzione. L’ultima 2 CV prodotta fu proprio una Charleston

1/11

Quarant’anni fa, nel 1980, Citroën lanciò una serie speciale di 8.000 esemplari chiamata “Charleston” al prezzo di 24.800 franchi. Come si legge nel comunicato stampa dell’epoca: «Per soddisfare i “puristi” della 2 CV, i fari sono rotondi con calotta rossa». Chic e stravagante al tempo stesso, la 2 CV 6 Charleston rappresentava il più alto grado di finitura e potenza disponibile su questo modello. Basata sull’allestimento Club, la Charleston si distingue per gli interni specifici e per i fari rotondi, come quelli della 2 CV Special.

A partire dall’anno successivo, nel luglio 1981, il successo è tale che la serie limitata diventa illimitata: prodotta in serie nello stabilimento di Levallois, entra nel catalogo Citroën, però con fari cromati e rivestimenti interni trapuntati a losanghe.

Proposta per la prima volta con una carrozzeria bicolore Rouge Delage e Nero, sarà poi affiancata da una variante Giallo Hélios e Nero nel luglio 1982 e in seguito sostituita nel luglio 1983 da una versione con due tonalità di grigio, Grigio Nocturne e Grigio Cormoran. La produzione continuò dal 1988 nello stabilimento di Mangualde, in Portogallo (identificabile per la presenza sui vetri del nome del vetraio spagnolo “Covina”).

Il 27 luglio 1990 alle ore 16.30, l’ultima 2 CV esce dalle catene di montaggio: una Charleston Grigio Nocturne/Grigio Cormoran: è la numero 5.114.969.

www.citroenorigins.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto