a cura della Redazione - 05 febbraio 2019

Anche una F40 LM all’asta parigina di RM Sotheby’s

La Ferrari preparata da Michelotti per le gare è una delle punte di diamante di un catalogo ricchissimo di supercar. Tra le auto più recenti, addirittura tre Bugatti tra Veyron e Chiron
1/6
Parte domani 6 febbraio Autotoretrò a Parigi. Presente come tradizione (sesta edizione) anche la Casa d’aste RM Sotheby’s, con un catalogo che non si può definire altro che formidabile.
Tra supercar moderne e storiche e auto di tutte le epoche è veramente difficile definire quali lotti si alzino sopra la media. Tanto per fare degli esempi, ci sarà una Ferrari F40 LM, cioè la versione da corsa della favolosa berlinetta del Cavallino, una delle poche preparate da Michelotti; poi una delle prime Porsche 911, esattamente la quarta ad aver portato la sigla definitiva della berlinetta tedesca; restando in casa Porsche, una 550 RS Spyder che appartenne alla Scuderia Nazionale Belga, per la quale disputò la 24 Ore di Le Mans del 1957 più numerosissime altre gare, tutte documentate: ha motore e cambio corretti; ancora, la prima Ferrari 275 GTB “long-nose” con carrozzeria in alluminio; ancora, una stupenda BMW 507 Roadster del 1959, con ruote Rudge e hard-top originale di fabbrica, venduta da nuova in Mozambico. Da citare anche la presenza di ben due Alfa Romeo GTA stradali, una del 1966 e una “junior” del 1973.
Se non bastasse, potremmo passare alle supercar, la cui lista è se possibile ancor più ricca: Ferrari Enzo, 599 SA Aperta e SP30, una one-off del 2011 realizzata dal reparto Progetti Speciali, F50, due Superamerica del 2005 e 2006, una 550 Maranello WSR; a queste si aggiungono due Bugatti Veyron, una Chiron e una EB110. E se ancora non foste soddisfatti, ecco una Porsche 918 Spyder.
Il catalogo è composto di 97 lotti, compresi quelli di automobilia: se volete visionarli tutti, vi rimandiamo al sito Internet di RMSotheby’s
www.rmsothebys.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto