a cura della Redazione - 01 February 2021

Nuovo Automobilismo d’epoca: in copertina tre amici in viaggio all’autodromo di Casale con tre GT

Andiamo alla (ri)scoperta del circuito piemontese, che visse soltanto poche stagioni prima di essere chiuso per il rumore, abbandonato e ormai quasi dimenticato. Protagoniste Alfa Romeo GTV6, Ferrari 328 GTB e Porsche 911 SC

Tre amici partono per un giro a zonzo sulle loro GT Alfa Romeo, Ferrari e Porsche e s’imbattono in un circuito abbandonato: quello di Casale Monferrato. Tra romanticismo e storia, l’articolo di copertina di Automobilismo d’epoca di gennaio-febbraio 2021.

Tra gli altri argomenti: la Lamborghini Diablo che compie 30 anni, splendida auto d’epoca (chi lo direbbe?); poi la prova di un’Alfa Romeo 75 Turbo trasformata esteticamente in “Evoluzione” ed elaborata nella meccanica da Balduzzi; la storia della Fiat Punto GT, ultima utilitaria turbo; la Triumph TR2 che un padre e suo figlio hanno acquistato per le gare di Regolarità, scoprendo che è una bellezza anche per le gite domenicali; la tecnica della Lancia Lambda, con uno specialista lombardo che ne ricostruisce il motore con cilindrata aumentata e materiali diversi; infine una storia del Natale passato, per dirla con Dickens: il regalo di Mini a Rauno Aaltonen.

Il numero si apre con l’attualità, il ricordo di Romolo Tavoni, il museo Abarth di Guy Moerenhout in Belgio e una piccola storia che riguarda Enzo Ferrari ai tempi della epidemia di influenza “spagnola”. La chiusura allo sport, con la storia di Richard Seaman, talentuoso pilota inglese della Mercedes hitleriana, e l’evoluzione dei percorsi della Mille Miglia dal 1927 al 1957; infine, un breve resoconto del CIREAS 2020. E poi la sezione di tecnica, con la storia dell’air-bag, montato per la prima volta su un’auto di serie 40 anni fa, e lo specialista del mese GTO motors di Saronno, specializzato in Ferrari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA