a cura della Redazione - 22 April 2021

Polvere di stelle: all'asta a Milano la Ferrari di Roger Vadim e Jane Fonda

Una 275 GTB acquistata nuova dal famoso attore francese protagonista del jet-set anni Sessanta. Altre Ferrari in vendita: 250 GT/L, 550 GT1 e 348 GT Competizione di Michelotto. Aggiunte al catalogo anche una Alfa Romeo 6C 2500 Super Sport e una Cisitalia 202 SC Cabriolet del 1950

RM Sotheby’s annuncia quattro splendide Ferrari che saranno offerte a Milano, Italia, a Palazzo Serbelloni il 15 giugno prossimo.

Polvere di stelle: un'offerta è la Ferrari 275 GTB del 1966 acquistata nuova dall'attore Roger Vadim e passata in seguito a sua moglie Jane Fonda.

Viene anche offerta una bella Ferrari 250 GT / L Berlinetta Scaglietti del 1963; un'importante Ferrari 550 GT1 del 2001; e una rara Ferrari 348 GT Competizione Michelotto del 1994.

Per quanto riguarda il glamour, la Ferrari 275 GTB del 1966 che verrà offerta a Milano è sicuramente tra le Ferrari più significative a vantare una spolverata di polvere di stelle hollywoodiane. Il telaio n. 08641, un esempio di naso lungo e tubo di torsione, è stato venduto nuovo il 15 giugno 1966 dalla Franco-Britannic Autos a Roger Vadim, il famoso regista francese, che si è costruito una reputazione per il suo stile di vita stravagante e affascinante tanto quanto per i suoi film. Originariamente fornita a Vadim in azzurro metallizzato "Azzuro" con interni in pelle nera, l'auto è stata immatricolata per la prima volta a suo nome a Parigi, fino a quando tre mesi dopo la registrazione dell'auto è stata trasferita all'allora moglie, la regina di Hollywood, Jane Fonda. Numerose sono le fotografie d'epoca della coppia con l'auto ed è chiaro che sia stata molto apprezzata da loro. Dopo la loro proprietà, l'auto si trasferì a Lione e negli anni successivi presso una manciata di collezionisti francesi e appassionati di Ferrari. All'inizio degli anni '70 l'auto godette di una certa competizione nelle mani di un talentuoso team di marito e moglie, che salirono a bordo dell'auto in vari eventi del Club Ferrari France, tra cui la Coupes des Dames a Mas de Clos nell'ottobre 1974 e la Limonest- Salita del Mont Verdun. L'auto è stata venduta all'attuale proprietario una ventina di anni fa e si presenta oggi nel suo originale Azzurro con interni in pelle nera e viene offerta con la certificazione del libro rosso Ferrari Classiche a conferma della corrispondenza dei numeri. (Stima: € 2.000.000 - € 2.500.000).

Comunemente considerato come il "tuttofare" Ferrari più completo degli anni '60, è la 250 "Lusso". La Ferrari 250 GT / L Berlinetta del 1963 offerta a Milano è la 65esima di un totale di sole 350 unità costruite, ed è stata venduta nuova tramite concessionario ufficiale Garage Fontanella & C. di Torino al primo proprietario Vittorio D'Agostino, ad acquisto dichiarato. prezzo di 5'750'000 Lire Italiane. Completamente restaurata dal miglior specialista di Modena e presentata nella sua tonalità originale di grigio argento metallizzato e dotata di interni neri, questa vettura con numeri corrispondenti è certificata Ferrari Classiche (Stima: € 1.400.000 - € 1.800.000)

Le derivate da competizione dell'eccezionale modello Ferrari 550 Maranello stanno rapidamente diventando tra le più desiderabili di tutte le Ferrari da competizione. Offerto a Milano è una Ferrari 550 GT1 del 2001, una delle 2 vetture costruite da Italtecnica per il Team Rafanelli per il Campionato FIA GT 2001 e guidata da Naspetti e Schiattarella, tra cui la guida della 24 Ore di Spa. Rielaborata da JAS Engineering e sponsorizzata dalla Red Bull per la stagione 2002, la vettura era guidata da Riccitelli e dal leggendario Dieter Quester. Dopo una stagione di campagna di successo nel 2003, ha finalmente ottenuto più vittorie nel 2004, co-pilotato nientemeno che da Toto Wolff. Un'importante Ferrari da corsa contemporanea, questa vettura è un veterano dei 500 km di Monza, 24 ore di Spa, 3 ore di Brno e 3 ore di Silverstone, e recentemente ha beneficiato di un delicato restauro e di una revisione estetica per riportarla alla sua accattivante rossa del 2002 Livrea del toro. Un'entusiasmante opportunità per acquisire una delle più grandi creazioni moderne della Ferrari, idonea per la Global Endurance Racing Legends Series e la Masters Endurance Legend Series. (Stima € 1.800.000 - € 2.200.000).

Se la rarità è la tua priorità, la Ferrari 348 GT Competizione Michelotto del 1994 è perfetta. Una delle 11 costruite da Michelotto, la 348 GT Competizione Michelotto era un'auto da corsa interamente costruita a mano. Il numero di telaio # 98226 è una delle tre auto con storia di corse d'epoca e con un solo proprietario da nuova, l'auto è estremamente ben documentata e idonea per il Ferrari Club Competizione GT, Challenge e GT Days ed Endurance Legends. Questa vettura rara ed emozionante è stimata tra € 260.000 - € 360.000.

Recentemente consegnati alla vendita di Milano anche altri due grandi italiani. Una delle auto più eleganti del primo dopoguerra, è l'Alfa Romeo 6C 2500 Super Sport del 1951 "Villa d'Este". L'auto qui offerta è stata completamente restaurata diversi anni fa in Italia dopo decenni trascorsi negli Stati Uniti ed è uno dei soli trentasei esempi di carrozzerie Villa d'Este Touring e ha una stima di vendita di € 575.000 - € 675.000.

Rara e desiderabile, la Cisitalia 202 SC Cabriolet del 1950 da includere nella vendita è una delle circa 60 202 SC Cabriolet costruite. Combinando carrozzeria carrozzata con ingegneria collaudata in gara e oggi idoneo per una serie di eventi automobilistici internazionali, tra cui la Mille Miglia, questo esemplare magnificamente restaurato è stimato tra i 250.000 ei 350.000 euro e viene offerto senza riserv

La vendita sarà trasmessa in live streaming e consentirà una presenza limitata in anteprima all'interno del cortile di Palazzo Serbelloni.

Ulteriori informazioni disponibili su rmsothebys.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA