a cura della Redazione - 19 October 2021

Ruote da Sogno alla Fiera di Padova

In esposizione 44 vetture affascinanti, dalla Stratos alla Ferrari 275 GTB, fino ad una rarissima Osella FA IMSA

Dal 21 al 25 ottobre, Ruote da Sogno torna a parlare al cuore degli appassionati, in occasione di Auto e Moto d’Epoca, tradizionale appuntamento dedicato al mondo dell’Heritage, che ogni anno a Padova apre le porte a collezionisti ed entusiasti provenienti da tutta Europa. Un nuovo viaggio tra tradizione e innovazione che anche quest’anno, allo stand di Ruote da Sogno sul Viale Centrale della Fiera di Padova, vedrà protagoniste quarantaquattro auto tra racing d’epoca, youngtimer e instant classic, vere rarità dalla classe cristallina, oltre a una trentina di moto iconiche di assoluto valore storico “A Padova ci piace raccontare quei valori che di generazione in generazione, hanno reso queste auto delle icone senza tempo “commenta Stefano Aleotti, AD & Founder di Ruote da Sogno.

“Per quanto ci riguarda, abbiamo orientato già da tempo il focus su modelli youngtimer e racing d’epoca di grande pregio e grazie a queste scelte strategiche, veniamo ripagati ogni giorno dal forte gradimento degli appassionati. Mi sento anche di affermare che non è stato per nulla facile selezionare per Auto e Moto d’Epoca, un novero di 44 auto così esclusive e dal grande valore collezionistico tra le oltre 200 in stock. Tra le protagoniste assolute dall’atelier reggiano, spicca la strepitosa Stratos (telaio n.170) color verde chiaro del 1974, oggetto di un lungo e rigoroso restauro, portato a termine nel rispetto delle specificheoriginali della Casa. Nata per correre, ma soprattutto per vincere questa Stratos si candida prepotentemente al ruolo di regina della manifestazione patavina. Altra gemma dallo sbalorditivo valore storico è la Subaru Impreza ST 555 del 1993 di Colin Mc Rae, con motore e telaio “matching number”, riportata alla configurazione originaria con tanto di certificazione UK. Un’auto tra le più conosciute ed ambite del World Rally Championship, che sarà possibile ammirare o anche acquistare nel “parterre delle meraviglie” di Ruote da Sogno.

Straordinaria anche la Ferrari 275 GTB del 1966, in condizioni da concorso, con gli inconfondibili stilemi estetici che rinviano al mondo delle corse degli anni ‘60. Il suo design, contrassegnato da un’eleganza sobria e immune dalla contaminazione delle mode, mantiene intatta la sua essenza senza tempo. Un modello quasi impossibile da reperire sul mercato, in grado di appagare anche il più esigente dei collezionisti del Cavallino. Da non mancare la splendida Osella FA IMSA del 1983 (telaio 00001) con livrea Fuji, monoposto unica al mondo, commissionata da Werner Franck a Enzo Osella per gareggiare nella classe GTP del Campionato IMSA americano, che volle pilotarla personalmente in pista, poco prima del suo debutto alla 24 ore di Daytona del 1984. L’unica Osella con carrozzeria chiusa prodotta dalla casa piemontese. Sempre in ambito racing, allo stand Ruote da Sogno, sarà possibile ammirare anche una Lancia Delta HF Integrale 8V del 1989 Ufficiale Squadra Corse Deutschland, che mantiene ancora oggi intatta, tutta la sua cattiveria agonistica e l’allure sportiva che nel 1989 la proiettò nell’Olimpo del Rally. Questo e tanto altro ancora, sarà possibile apprezzare a Padova, nella straordinaria esposizione di Ruote da Sogno, che, come ogni anno, non mancherà di attrarre e stupire i visitatori di questo stand sempre così ricco di pezzi pregiati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA