a cura della Redazione - 10 November 2021

Andrea Vesco conquista il XVIII circuito delle Valli Piacentine

In solitaria con una Balilla Coppa d'oro vince davanti a tre A112 Abarth ed una Fiat Duna

Andrea Vesco forte regolarista bresciano, plurivincitore della Mille miglia, conquista il Circuito delle Valli Piacentine, disputato domenica scorsa a Bobbio in Valtrebbia su un percorso di cento chilometri. Con la sua bellissima FIAT Balilla "Coppa d'Oro", probabilmente l'auto più affascinante tra le novanta vetture in gara, Vesco è partito con il numero uno e, sin dalle prime prove, si è fissato ai vertici della classifica, conservando il comando sino al traguardo.
"Sarebbe stato meglio - ha commentato scherzosamente - guidare una vettura chiusa (la Coppa d'Oro è una "sport" aperta) e magari con il riscaldamento. Ma è stata davvero una bella gara. Complimenti agli organizzatori".
Poi entra nel dettaglio: "Per questa ultima prova del Trofeo Nazionale Regolarità ACI Sport gli amici di Bobbio Autosport A.s.d., sapientemente guidati da Paolo Giafusti e Diego Garilli, hanno proposto un tracciato tecnico, con prove da interpretare, sicuramente non facili, capaci di far selezione e di evidenziare gli equipaggi più forti. Qui avevo già vinto in passato. Correndo da solo, senza navigatore, è stato ancora più difficile".
Sul traguardo precede, con un vantaggio di solo sei centesimi di secondo, il talentuoso Nicola Barcella su A112 Abarth del '79 in coppia con Michele Vecchi. Barcella, figlio d'arte e solo ventidue anni all'anagrafe, è alla sua prima stagione di competizioni.

"Ho sempre visto i miei genitori impegnati con le gare di auto storiche. Da loro ho imparato ad amare la disciplina. Quest'anno seguendo i consigli del papà, ho deciso di provare a fare qualche gara e ho conquistato la qualifica di Top Driver".
Completa il podio, sempre con una A112 Abarth, Alberto Aliverti, navigato da Gabriele Soldo.
Quarti anche loro con una A112, quasi a confermare quanto la scattante utilitaria della Autobianchi fosse adatta alla gara, Sergio e Romano Bacci. A seguire Andrea Malucelli e Monica Bernuzzi, con FIAT Duna.
Molto soddisfatte Rossella Torri e Caterina Vagliani, prime nella "Coppa delle Dame" con una Mini Cooper.
"Abbiamo vinto la gara tra gli equipaggi femminili ma anche il titolo nazionale - conferma la navigatrice - c'era da subito il giusto feeling tra di noi e con la vettura".
Bene anche gli equipaggi piacentini. Massimo Bisi e Claudio Cattivelli si sono classificati al quindicesimo posto assoluto, con Porsche 356, oltre che secondi nel quarto raggruppamento.
"Con oggi finisce la stagione, ma stiamo già pensando a gennaio, alla Winter Marathon". I veri vincitori della gara, per il plauso unanime dei concorrenti, sono gli organizzatori.
"Allestire la gara è stato davvero impegnativo. Particolarmente apprezzati i passaggi ai Gobbi, a Schiavi e al Passo Crocetta. Il Nostro è un gruppo rodato che oggi ha funzionato alla perfezione - spiega Paolo Giafusti, mentre è impegnato a preparare le premiazioni, in cui sono state distribuite una sessantina di coppe, oltre a tanti cesti con le prelibatezze del territorio - l'anno prossimo ambiamo ad una ulteriore crescita, cercando di essere inseriti nel calendario del campionato italiano".

© RIPRODUZIONE RISERVATA