a cura della Redazione - 10 October 2018

Mille Miglia 2019: format invariato, le novità sono nella società

Entrano nel consiglio di amministrazione nomi “pesanti”: Maurizio Arrivabene e Matteo Marzotto
Iscrizioni aperte a partire dal 23 ottobre prossimo. Immutato nella sostanza il percorso, debutta il registro
Mille Miglia 2019: format invariato, le novità sono nella società

È stata presentata a Brescia l’edizione numero 37 della rievocazione della Mille Miglia, che partirà mercoledì 15 maggio 2019 da Brescia dove farà ritorno sabato 18, dopo aver fatto tappa a Cervia-Milano Marittima, Roma e Bologna.
Le novità principali riguardano la gestione della gara, visto che nel consiglio di amministrazione entrano Maurizio Arrivabene e Matteo Marzotto
All’edizione 2019 saranno accettate 430 automobili: 20 in meno rispetto alle precedenti edizioni, per poter gestire al meglio la gara soprattutto dal punto di vista della sicurezza. Iscrizioni aperte da martedì 23 ottobre 2018 alle ore 23:59 del 10 gennaio 2019, sul sito www.1000miglia.it

IL NUOVO CDA
Nell’occasione è stato presentato dal Presidente di ACI Brescia, Aldo Bonomi, il nuovo consiglio di amministrazione di 1000 Miglia Srl eletto pochi giorni prima, che ha visto l’ingresso di tre nuovi membri: Alice Mangiavini, Maurizio Arrivabene e Matteo Marzotto; restano in carica il presidente Franco Gussalli Beretta e l’amministratore delegato Alberto Piantoni.
Se Maurizio Arrivabene (team principal Ferrari F1) e Matteo Marzotto hanno bisogno di poche presentazioni (i Marzotto hanno fatto la storia della 1000 Miglia), meno nota al pubblico è Alice Mangiavini, dottore commercialista membro della Commissione “Collegio sindacale: controlli di legalità e modello 231” istituita presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti di Brescia; nonché sindaco effettivo di numerose società.

IL PERCORSO
Nell’edizione 2019, le città protagoniste del grande affresco della 1000 Miglia saranno, il primo giorno, Desenzano, Brescia, Sirmione, Valeggio sul Mincio (con l’attraversamento del suggestivo Parco Giardino Sigurtà), Mantova, Ferrara, Comacchio e Ravenna, infine Cervia-Milano Marittima.
Alle prime luci dell’alba di giovedì 16 maggio, la carovana raggiungerà Cesenatico e proseguirà per Senigallia, Fabriano e Assisi, fino a raggiungere Roma al tramonto.
Venerdì 17 maggio comincerà la risalita, attraverso i paesaggi mozzafiato di Viterbo, Siena, Vinci e Pistoia, e che si concluderà nel cuore dell’Emilia, facendo tappa a Bologna.
L’ultima tratta di sabato 18 maggio passerà per Modena, Parma, Montichiari, Travagliato, per concludersi, con il suo ingresso trionfale, a Brescia, per la tradizionale passerella in Viale Venezia.

QUOTE D’ISCRIZIONE
La quota di iscrizione per la partecipazione alla 1000 Miglia rimane invariata e corrisponde ad 8.000 Euro + IVA.
Novità di quest’anno, l’introduzione della quota GOLD (quota di iscrizione di 10.000 Euro + IVA comprensiva di ospitalità per sei notti, dotazioni esclusive per i conduttori, pre check-in negli hotel lungo il percorso) e della quota PLATINUM (quota di iscrizione di 50.000 Euro + IVA con partecipazione alla gara in formula Guest Car comprensiva di ospitalità prevista fino a sei conduttori, dotazioni esclusive, pre check-in negli hotel lungo il percorso e accettazione automatica della vettura previa iscrizione al Registro 1000 Miglia).

REQUISITI D’ISCRIZIONE
Le iscrizioni alla “corsa più bella del mondo” sono riservate a tutti i modelli di auto di cui almeno un esemplare sia stato iscritto alla 1000 Miglia di velocità (1927-1957).
Sul sito www.1000miglia.it è disponibile l’elenco delle automobili candidabili. Per poter essere selezionate, le auto iscritte dovranno disporre di almeno uno di questi documenti: Fiche ACI-CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana), Htp FIA (Historic technical passport rilasciato dalla Fédération Internationale de l’Automobile) o ID FIVA (Identity Card della Fédération Internationale des Véhicules Anciens).
Da quest’anno è inoltre operativo il Registro 1000 Miglia, l’ente certificatore nato per censire, classificare e certificare le vetture protagoniste delle ventiquattro edizioni della 1000 Miglia di velocità disputate dal 1927 al 1957. L’iscrizione al Registro è valida al fine di candidare la propria vettura per la corsa. Maggiori informazioni su www.registro1000miglia.it.
Le automobili iscritte saranno selezionate da un’apposita commissione, composta da esperti incaricati da 1000 Miglia srl e da commissari tecnici internazionali della FIVA Technical Commission.

REGOLAMENTO
Ad esclusione di alcuni aggiornamenti attinenti alla sicurezza in gara, per la quale 1000 Miglia srl ha sempre grandissima attenzione, è confermato il regolamento di gara, che rimane immutato nella parte sportiva, compresi i coefficienti, identici agli anni precedenti.
Unica possibile modifica, al vaglio degli esperti, potrebbe essere il punteggio di gara.
www.1000miglia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto

Acquistare una Porsche 911 a meno di 30.000 euro

21 December 2017

Triumph TR6, il motore sopra tutto

26 July 2017

Capri 1300, coupé da famiglia

02 August 2017


Notice: Undefined property: stdClass::$template in /gluster/content/COMMONWEB18/views/index/homeContents/types/articoli_list.phtml on line 16

Mercedes Benz SL 500 W 129, mito perpetuo

19 August 2015


Notice: Undefined property: stdClass::$template in /gluster/content/COMMONWEB18/views/index/homeContents/types/articoli_list.phtml on line 16

Fiat 600, guida all’acquisto

11 February 2015