All'asta la Ascari più rara di tutte

Ricordate la casa Ascari? RM Sotheby's mette in vendita la one-off FGT, primo prototipo di sempre

Se ricordate la Ascari fu una casa inglese specializzata in supersportive, che però non riuscì ad affermarsi a sufficienza sul mercato dovendo chiudere nel 2010, dopo circa 15 anni di attività. Ascari era l’acronimo di “Anglo SCottish CAR Industries” e ovviamente si riferiva al celebre campione di F1 Alberto Ascari, scomparso prematuramente nel 1955. Tra svariati modelli i più noti furono certamente la Ascari KZ1 e la A10, quest’ultima con telaio in carbonio, cambio manuale, motore Bmw da 5.0 litri e oltre 600 cavalli e una massa di soli 1.280 chili. Le premesse erano davvero notevoli, eppure non arrivò lo stesso successo di case come Pagani o Koenigsegg. Nei circa 15 anni di produzione Ascari vendette circa 80 vetture. Alla prossima asta di RM Sotheby’s – il 6 Novembre, a Londra – verrà battuta all’asta la più rara Ascari di tutte, la FGT, il primo prototipo mai realizzato.

I progetti portano la firma di Lee Noble (esatto, quel Noble) mentre sotto il cofano di trovava un V8 di derivazione Ford, poi sostituito nella versione stradale da un V8 6.0 litri Chevrolet ora accreditato di 425 cavalli, il tutto spedito alle ruote posteriori tramite un cambio manuale. Quando la FGT venne trovata dall’attuale proprietario era in un magazzino agricolo ferma da 13 anni, così il motore e la trasmissione vennero completamente restaurati, gli interni invece erano conservati meglio e adesso la pelle e le superfici si presentano perfettamente in ordine, così come la verde carrozzeria (e il suo luuuuunghissimo passo). Il pubblico per un oggetto del genere è davvero ristretto, quindi è difficile farsi un’idea del valore, (al momento la stima è piuttosto bassa, con un massimo atteso di 90.000 euro) ma il fatto di essere una one-off di una casa non più esistente aiuterà certamente nelle offerte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA