AMERICAN DREAM 2022: IL SOGNO AMERICANO A TUTTINFIERA DI PADOVA

1/6

Con tre giorni di esposizione, American Dream all’interno dell’evento Tuttinfiera di Padova, si è rivelata il punto focale per far riunire tutto ciò che fa America, i colori del sogno americano e numerose proposte. Iniziata domenica 30 ottobre e terminata martedì 1novembre, la rassegna a Stelle&Strisce con Auto americane classiche e sportive, moto e Bike Show, Country, Burlesque, concerti, stand e gastronomia ha richiamato a sé numerosi appassionati per poter condividere così a tutto tondo l’ondata d’America che ha invaso il padiglione 8 e i dintorni. Le belle giornate di sole e il bel tepore hanno accompagnato la tre giorni, così da raggiungere oltre i 25.000 visitatori dichiarati da Tuttinfiera che ha raggiunto la sua 38° edizione con diverse aree tematiche.

Le American Cars, si sono radunate il martedì presso il Gran Teatro Geox di Padova, il tutto organizzato a puntino dal Club RAM Division, con l’aiuto degli American Brothers bolognesi e i Born To Be Wild MC patavini, che hanno visto sfilare per il centro cittadino oltre 200 auto giunte poi in fiera per essere parcheggiate all’esterno dei padiglioni, facendo così riversare tutti i curiosi pronti ad ammirare le splendide linee e la lucentezza delle cromature d’altri tempi sotto uno splendido sole. Da non dimenticare poi la presenza del RIVS (Registro Italiano Veicoli Storici) che assieme al Presidente Rossano Nicoletto e Giorgio Ungaretti hanno presentato la data della Giornata Mondiale dei Veicoli Storici.

In bella mostra davanti allo stand della Editrice Custom una Buick Super Eight e una Hudson di fine anni ‘40 di proprietà dell’appassionato patavino Piero Galtarossa. Le auto sono state premiate da Chrystian presidente dei RAM Division, sul palco della Kermesse nelle 4 categorie – più lontano, storica, pick up, sportiva – consegnando la targa ai quattro vincitori davanti al pubblico.

Presente presso lo Stand invidiabile dei Gemelli Racing Team c’era il maestro battilastra Andrea Agnoletto dell’ “Accademia del Restauro dei Veicoli Storici” di Padova, assistito dal suo collaboratore Claudio Garzin: è stato invitato sul palco della kermesse per condividere con i presenti il prestigioso premio internazionale “Spirit of FIVA” (Fédération Internationale des Véhicules Anciens), che proprio pochi giorni fa lo ha consacrato come miglior battilastra del Mondo. Una ventata made in U.S.A. ha travolto anche per l’edizione 2022 il polo fieristico di Padova che ci attende per l’edizione del prossimo anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto