a cura della Redazione - 15 January 2018

Arezzo conferma la crescita di interesse verso le auto d’epoca

La XX edizione di Classic Motors, primo evento importante della stagione, ha visto un incremento di pubblico del 10%
Grande interesse per le auto della Mille Miglia e anche per la parte modellistica
  • Salva
  • Condividi
  • 1/20

    Sono stati oltre 14.500 i visitatori che hanno varcato i cancelli della XX^ edizione di Arezzo Classic Motors tenutasi sabato 13 e domenica 14 gennaio. Un incremento di oltre il 10% rispetto allo scorso anno. Appassionati di motorismo, contenti di tornare a casa con pezzi di ricambio difficilmente reperibili altrove come marmitte, fanalini, caschi e altro ancora; ma anche giovani e famiglie entusiasti di trascorrere una domenica diversa a passeggio tra vetture d’altri tempi come trattori, auto, pullman e moto.

    Oltre 20.000 i metri quadrati espositivi, 7 i padiglioni, oltre 300 gli espositori e tanti gli appuntamenti in calendario, tra cui quello delle premiazioni dei campionati sportivi italiani del Vespa Club Italia. Questi i numeri del 2018.
    “È stata un’edizione straordinaria -ha commentato Stefano Sangalli, l’organizzatore- la risposta di espositori e pubblico ha ripagato del lavoro di un anno. Ricordo con un sorriso nostalgico la prima edizione e sono orgoglioso di notare quanto siamo cresciuti in questi vent’anni”.
    Il pubblico si è riversato numeroso anche presso lo spazio della Polizia di Stato per ammirarne veicoli unici e straordinari: dalla Lamborghini Huracàn alla Fiat 1100 EL del 1951, dall’Alfa Romeo 1900 Super TI Speciale del 1958, alla Fiat 600 Multipla del 1959 e all’Alfa Romeo 2600 Sprint del 1964.

    Molto significative le vetture esposte presso lo stand del Club Saracino a celebrare il passaggio della 1000 Miglia in Toscana il prossimo maggio che toccherà Cortona dopo Arezzo: l’OM 665 S MM del 1929 (che ha partecipato anche all’ultima edizione), la Fiat 1100 S Berlinetta MM del 1947 e la Porsche 550 Spider della MM del 1956.
    Gettonate anche le vetture Sport Prototipi degli anni ‘80 esposte dalla prima scuderia automobilistica nata ad Arezzo: il Chimera Classic Motor Club e alcuni modelli storici della Casa automobilistica Abarth esposti dal Registro Fiat Italiano tra cui la Fiat 124 Abarth Sport Rallye.

    Da sottolineare anche il successo riscosso dal padiglione 7 in cui facevano bella mostra di sé modellini e diorami curati dall’Associazione Arezzo Modellismo, un appuntamento che sicuramente si ripeterà nelle prossime edizioni.

    www.arezzoclassicmotors.it

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Guida all'acquisto

    Acquistare una Porsche 911 a meno di 30.000 euro

    21 December 2017

    Triumph TR6, il motore sopra tutto

    26 July 2017

    Capri 1300, coupé da famiglia

    02 August 2017


    Notice: Undefined property: stdClass::$template in /gluster/content/COMMONWEB18/views/index/homeContents/types/articoli_list.phtml on line 16

    Mercedes Benz SL 500 W 129, mito perpetuo

    19 August 2015


    Notice: Undefined property: stdClass::$template in /gluster/content/COMMONWEB18/views/index/homeContents/types/articoli_list.phtml on line 16

    Fiat 600, guida all’acquisto

    11 February 2015