Auto d'epoca, al via da venerdì 10 settembre il trofeo 'La Dolce Vita'

Quinta edizione dedicata a Maria Montessori, patrocinata da Regione Lazio e Comune di Santa Marinella

Vetture di grande valore. Splendidipaesaggi. Storia e cultura. Sono le chiavi del successo del Trofeo d’Auto d’Epoca 'La Dolce Vita', organizzato e promosso dall’Associazione Circuito Storico Santa Marinella e giunto quest’anno alla sua quinta edizione. La manifestazione, patrocinata dalla Regione Lazio e dal Comune, si svolgerà da venerdì 10 a domenica 12 settembre e consisterà in una prova di regolarità alla quale parteciperanno 50 autovetture di grande pregio fra cui le auto che parteciparono alla Mille Miglia storica, fra il 1927 e il 1957 e quelle che partecipano alla manifestazione moderna. Tra le case automobilistiche presenti: Alfa Romeo, Alvis, Aston Martin, Bentley, Bugatti, Chrysler, Cisitalia, Elva, Ermini, Ferrari, Fiat, Iso Rivolta, Jaguar, Lagonda, Lancia, Lola,Maserati, Mercedes, Morgan, OM, Osca, Porche, Singer, Riley, Taraschi. Anche questa edizione conferma l’attenzione dei promotori verso le vetture di particolare ricercatezza.

Di notevole pregio infatti le vetture in gara. Tra queste, Ermini 1100 Sport Internazionale, Beringer Pichon Parat, Scaglietti 1955, Lola MK3 gt 1967, Bmw Frazer Nasch 1936, Alvis Duncan 1948, Lancia Dlambda 1930, Jaguar XK120, Vamgurad Apollo gt 1967.“Una peculiarità significativa del Trofeo ‘La Dolce vita’ è la sua capacità di saper valorizzare il territorio, integrandosi perfettamente con le splendide location culturali che le città e i castelli di quest’area offrono. Un valore aggiunto importante, in un momento di necessario rilancio anche del comparto turistico” spiega il Presidente dell’Associazione e promotore del premio, Daniele Padelletti. Il percorso del premio, infatti, porterà spettatori ed equipaggi alla scoperta delle meraviglie storiche e territoriali del Lazio, percorrendo un circuito organizzato in settori.

La manifestazione del 2021 si articolerà in tappe nuove che copriranno una distanza totale di 140 km. Il circuito con prova di regolarità si svolgerà sabato tra Santa Marinella, Tarquinia e Tuscania. L’edizione di quest’anno sarà intitolata a Maria Montessori, che aveva un rapporto speciale con il territorio di Santa Marinella tanto da aver scelto il villino della giornalista Olga Lodi Ossani di via Rucellai come luogo di incontri e di lavoro. E fu proprio grazie al suo impegno a favore dei bambini dell’Agro Romano che si deve la nascita di Villa Jolanda di Savoia, sede oggi dell’Ospedale Bambino Gesù di Santa Marinella. Per il quinto anno consecutivo, infatti, l’evento sarà a sostegno dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù, con una raccolta fondi.Una manifestazione particolarmente attenta ai giovani, tanto da vedere anche il coinvolgimento degli alunni dell’Istituto Comprensivo Piazzale della Gioventù di Santa Marinella che hanno partecipato al concorso “Disegna la tua auto preferita” e che saranno utilizzati per la realizzazione di un calendario per il 2022.

Il Circuito Storico di Santa Marinella, in virtù del proprio attaccamento al territorio, sostiene, nei giorni della manifestazione, l'attività dell'AVIS - Associazione italiana Volontari del Sangue di Santa Marinella. Il Rotary Club di Civitavecchia sarà partner dell’evento, così come i cantieri nautici D’Este, attraverso una regata velica gemellata con il Circuito Storico Santa Marinella. Sponsor Automotive della manifestazione ancora una volta Autocentri Balduina, dal 1962 concessionario Porsche a Roma, che organizzerà una esposizione degli ultimi modelli della casa automobilistica, mettendola a disposizione del pubblico. Tra i diversi premi, per la categoria "Best Of Show" sarà offerta un’opera del designer internazionale Stefano Notargiacomo, autore anche del ‘Trofeo Regione Lazio’, e un premio speciale per la categoria Porsche.La premiazione delle autovetture avverrà domenica 12 settembre presso il chiostro del Castello di Santa Severa, alla presenza dei Sindaci dei Comuni coinvolti, di LazioCrea, del CONI, degli Sponsor e dell’Amministratore della Fondazione Bambino Gesù. L’intero programma è disponibile sul sito dell'iniziativa www.circuitostoricosantamarinella.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA