Cifra stellare per una McLaren F1

Frutto del genio di Gordon Murray questa F1 con sole 243 miglia è stata battuta da Gooding & Company a più di 20 milioni di dollari

1/4

Rispetto a dieci/quindici anni fa il mercato delle classiche è uscito di testa: Uno Turbo e 205 Rallye che vi tiravano dietro a 1.500 euro ora ne valgono 20.000, Supra A80 si vedono battute all’asta per 200.000 dollari, per non parlare della bolla (non di sapone) che c’è intorno alle Delta. Se con auto ‘quasi normali’ abbiamo questi valori, figuriamoci cosa accade per l’auto considerata LA supercar, l’espressione massima di guida, progettazione e adrenalina opera di Gordon Murray: la McLaren F1.

La F1 è praticamente poesia allo stato puro, o arte se preferite, e il suo cartellino del prezzo è sempre stato di qualche milione, ma all’ultima asta di Gooding & Company questo esemplare ha superato qualunque aspettativa. L’inglese – con 243 miglia sul contachilometri (meno di 400 chilometri) – è stata venduta per la sbalorditiva cifra di 20, 465 milioni di dollari, un risultato che ha impressionato la casa d’aste superando la cifra attesa di ben sei milioni. Le condizioni della F1 ovviamente sono da museo, con una particolare verniciatura marrone-bronzo metallizzata, speriamo però che il nuovo proprietario (anche se non ci aspettiamo miracoli) non continui la tradizione di percorrere sette metri all’anno. In caso mi candido volentieri…

© RIPRODUZIONE RISERVATA