a cura della Redazione - 09 February 2018

Dopo il gran successo a Parigi, Bonhams ha già il pezzo forte per Goodwood

Si tratta di una Aston Martin DB4GT Zagato, la sola semi-ufficiale, spesso condotta in gara da Jim Clark
In Francia 77% di lotti aggiudicati e grande apprezzamento per numerose anteguerra
  • Salva
  • Condividi
  • 1/13 bugatti 57

    Record di incassi per Bonhams alla tradizionale asta del Grand Palais in concomitanza con il salone parigino Retromobile: quasi 15.000.000 di euro e alcuni pezzi di grande prestigio aggiudicati in una maratona di 7 ore, tra cui la Bugatti 57 del 1935 ex-Earl Howe e Pierre Levegh (al secolo Bouillin). I “pezzi” d’anteguerra l’hanno fatta da padrone in questo appuntamento: oltre alla Bugatti, aggiudicate anche una Bentley 3-Litre Red Label Speed Model Tourer del 1926 (701.500 euro), una Fiat Tipo 24/32 del 1904 (713.000 euro), una Bugatti 40 Grand Sport del 1928 (529.000 euro) e una Alta 2-Litre Sports del 1936 (345.550 euro). Tra le auto più recenti, da segnalare la Lamborghini Countach LP400 “periscopio” del 1974, aggiudicata a 638.250 euro), una Jaguar XK150 S 3.4 Roadster del 1958 (219.050 euro) e una Aston Martin DB 2/4 3 litre cabriolet del 1954, venduta a 391.000 euro.

    Jim Clark

    Dopo il gran successo a Parigi, Bonhams ha già il pezzo forte per Goodwood

    Terminato l’impegno parigino, è già ora di pensare ai prossimi eventi, che per Bonhams conosceranno il loro zenith come sempre al Festival of Speed a Goodwood, dove la più antica Casa d’aste del mondo ogni anno celebra il suo incanto più importante a tema automobilistico. Per l’occasione sono già state diramate le foto di una vera “perla” inglese (ma con un tocco di tricolore italiano), l’Aston Martin DB4GT Zagato del 1961, targa 2 VEV. Una vettura, che negli ultimi 47 anni è rimasta proprietà di una sola famiglia, tra le più importanti di Newport Pagnell per la sua storia, che l’ha vista correre a Le Mans, al Goodwood TT, passare per le mani di Jim Clark in numerose gare contro le Ferrari 250 SWB e GTO e alcuni dei più noti piloti dell’epoca, e in generale correre sotto le insegne del team Essex Racing Stable in versione semi-ufficiale. Un pedigree sconosciuto alle altre 18 DB4 “Zagato” prodotte. La stima di aggiudicazione va richiesta alla Bonhams.
    www.bonhams.com

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Guida all'acquisto

    Acquistare una Porsche 911 a meno di 30.000 euro

    21 December 2017

    Triumph TR6, il motore sopra tutto

    26 July 2017

    Capri 1300, coupé da famiglia

    02 August 2017


    Notice: Undefined property: stdClass::$template in /gluster/content/COMMONWEB18/views/index/homeContents/types/articoli_list.phtml on line 16

    Mercedes Benz SL 500 W 129, mito perpetuo

    19 August 2015


    Notice: Undefined property: stdClass::$template in /gluster/content/COMMONWEB18/views/index/homeContents/types/articoli_list.phtml on line 16

    Fiat 600, guida all’acquisto

    11 February 2015