a cura della Redazione - 07 November 2018

L’altra Alpine-Renault protagonista: l’A310 in copertina di Automobilismo d’epoca di novembre

Meno nota della A110, è altrettanto bella e coinvolgente. Tra gli altri argomenti di questo numero, una Ferrari 375 MM “californiana”, un’Alfa Romeo 1750 soprannominata “Perla nera”, la Lancia K, una Mercedes da 3500 Cv e i resoconti di Padova, Targa Florio e Rennsport Reunion
  • Salva
  • Condividi
  • 1/12

    L’Alpine-Renault 310 è la “sorella minore” della ben più nota A110, tornata alla ribalta con la presentazione del modello moderno. Ma non per questo meno valida. Anzi, anche con il motore a 4 cilindri con cui fu presentata è una piccola ma validissima GT. La storia di copertina di novembre è dedicata a lei, anche in versione Gruppo 4 replicata da un appassionato friulano.
    Molte Ferrari 375 MM Spider Pinin Farina andarono in America dove ebbero carriere ricche di successi quanto di… trasformazioni. Vi raccontiamo la storia di quella che fu acquistata dal misterioso Anthony Parravano, italoamericano titolare di una delle principali scuderie statunitensi negli anni ’50. Oggi è tornata in Europa, più bella che da nuova.
    Le Alfa Romeo 1750 carrozzate Touring sono tra le più belle auto anteguerra. Su questo numero parliamo di un esemplare soprannominato “perla nera”, per il colore della carrozzeria, che valorizza appieno la bellezza della sua linea.
    La Lancia K è stata una delle berline più valide del Gruppo Fiat nei concetti, ma più penalizzata nella realizzazione. Mancanza di tempo e di fondi causarono il mezzo fallimento di un progetto sulla carta eccellente.
    Due delle auto più apprezzate dagli appassionati sono protagoniste delle rubriche “Io e la mia auto” e “Manuale d’uso” di novembre: rispettivamente una brillante BMW 2002 TIi e una bellissima e velocissima Alfa Romeo Giulietta Sprint, in particolare un esemplare di seconda serie.
    La Mercedes-Benz T 80 è un’auto da record che la Casa di Stoccarda ha recentemente esposto nel suo museo dopo averne ricostruito la scocca a traliccio abbinandola a un esploso del suo motore aeronautico, cosa che consente di osservare la tecnologia di questo mostro da 3500 Cv che, causa guerra, non corse mai e finì direttamente in rimessa. Vi raccontiamo la sua incredibile storia.
    Completano Automobilismo d’epoca di novembre 2018 i resoconti da Auto Moto d’Epoca di Padova, Targa Florio e Rennsport Reunion VI, il meeting triennale dedicato alle sole Porsche che si tiene a Laguna Seca e quest’anno ha mostrato il meglio della produzione di Zuffenhausen e Weissach, in occasione dei 70 anni della Casa.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Guida all'acquisto