a cura della Redazione - 05 marzo 2019

Meno auto, più sicurezza per la 1000 Miglia che passa da Firenze e Bologna

Al Salone di Ginevra è stata presentata la 37esima rievocazione a cui parteciperanno 430 auto. In programma quattro tappe, con 112 pc e 7 di media per 1801 km totali
Presentata a Ginevra la 37esima 1000 Miglia rievocativa, in programma da mercoledì 15 a sabato 18 maggio; presenti Aldo Bonomi presidente ACI Brescia, Franco Gussalli Beretta e Alberto Piantoni rispettivamente presidente e amministratore delegato di 1000 Miglia Srl, Giuseppe Cherubini vicepresidente del Comitato Operativo della 1000 Miglia 2019. Molte le novità, a partire dalla riduzione del numero delle auto partecipanti alla corsa per rafforzare la sicurezza: saranno 430, invece di 450, in rappresentanza di 71 case costruttrici: la più rappresentata è Alfa Romeo con 39 auto, a seguire Jaguar con 36, Fiat con 31 e Mercedes-Benz e Lancia con 29. Quattro le tappe: Brescia – Cervia Milano Marittima; Cervia Milano Marittima – Roma; Roma – Bologna; Bologna – Brescia; 1801 km, 112 prove cronometrate, 7 di media.
I 425 equipaggi (5 saranno delle nostre Forze Armate, con i loro veicoli) provengono da 32 Paesi dei 5 continenti; 98 gli esemplari di auto che parteciparono alla 1000 Miglia di velocità. Da segnalare la presenza dei piloti Giancarlo Fisichella, Romain Dumas e Jochen Mass.
www.1000miglia.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto