a cura della Redazione - 19 April 2018

Modena Motor Gallery dedicata a Enzo Ferrari nei 120 anni della nascita

La sesta edizione del salone emiliano celebra il mito del Drake, anche con l’aiuto delle mitiche
figurine Panini. Le “Radici del futuro”, esposizione con le auto elettriche di… un secolo fa
  • Salva
  • Condividi
  • 1/4 Auto Avio Costruzioni 815

    La sesta edizione di Modena Motor Gallery, salone internazionale dedicato al motorismo storico, si svolgerà sabato 22 e domenica 23 settembre 2018, come di consueto nei padiglioni di ModenaFiere.
    Tematica principale sarà il tributo dedicato alla figura del grande Enzo Ferrari a 120 anni dalla sua nascita: modenese DOC, Ferrari ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’automobilismo mondiale, è il nome italiano divenuto uno dei marchi più conosciuti a livello globale, grazie alle imprese sportive, alle vittorie in Formula 1 e alle sue inimitabili automobili granturismo.
    Per celebrare il “Drake” è stato ideato un progetto assolutamente originale, pensato innanzitutto per coinvolgere ed emozionare il pubblico con l’utilizzo della più avanzata tecnologia multimediale. Grazie a proiezioni 3D, immagini e video, i visitatori rivivranno la storia del personaggio nel suo contesto territoriale. Saranno esposte fotografie originali dell’Archivio Panini: immagini mai viste prima d’ora, che riguardano la vita di Enzo Ferrari. Su grandi monitor, poi, verranno diffuse le interviste ai personaggi che hanno avuto un ruolo importante nella storia dell’uomo Ferrari; contributi messi a disposizione dall’Archivio Fondazione Casa Enzo Ferrari. E ancora, sulle pareti dell’area tematica verrà proiettato un ologramma a grandezza naturale che raffigura Enzo Ferrari in una delle sue ultime interviste.
    Cuore dell’esposizione, inoltre, saranno due vetture di straordinario interesse storico: la Auto Avio Costruzioni 815, prima “creatura” di Ferrari costruita nel 1940, e la Ferrari 195/212 Inter Vignale, esemplare unico al mondo del 1951.
    Per non deludere gli amanti e i collezionisti delle Ferrari, durante la manifestazione si terrà un importante raduno nell’area esterna di Modena Fiere che coinvolgerà più di 100 auto del Cavallino.
    Modena Motor Gallery 2018 proporrà lo stesso format che da cinque anni a questa parte l’ha resa una kermesse apprezzata da un pubblico internazionale e sensibile alle attività che si svolgono nel cuore della Motor Valley. L’obiettivo è sempre quello di creare il giusto mix tra cultura, passione e business nell’ambito del collezionismo dei motori. Ecco, allora, quasi 400 espositori tra musei, club, dealer, ricambisti, specialisti di editoria e automobilia, e un’area dedicata ai più autorevoli artigiani della Regione. Tra questi, si segnalano i restauratori, i meccanici, i carrozzieri e i battilastra che saranno testimoni della presentazione di un nuovo corso di formazione per giovani carrozzai organizzato da UNIMORE (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) in collaborazione con le associazioni artigiane.
    Novità dell’edizione 2018 sarà l’area intitolata “Le radici del Futuro”, dedicata all’auto elettrica e alla sua evoluzione tecnologica sin dal 1832 con l’invenzione della prima carrozza elettrica, con particolare attenzione alle realizzazioni italiane.
    www.motorgallery.it

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Guida all'acquisto