di Tommaso Ferrari
18 November 2022

Porsche presenta l'omaggio alla 953 Dakar

La 992 911 Dakar riprende lo spirito della 953, che vinse la Parigi Dakar nel 1984

1/13

Quando viene presentato un nuovo modello tutto deve essere perfetto, in primis la carrozzeria della vettura in questione, lucidata come se doveste accendere un fuoco con dei legnetti, e senza la minima traccia di polvere. Non per la 911 Dakar. Un’orgogliosa Porsche ha presentato la nuovissima sportiva da sterrato bella sporca e impolverata dopo aver affrontato il deserto, ormai il terreno ideale per questo stravagante esperimento.

La livrea blu e bianca – con strisce oro e rosse – si ispira alla 953 del 1984 che vinse la massacrante Parigi-Dakar lo stesso anno ed è disponibile se optate per il pacchetto ‘Rallye Design’, il flat six è il 3.0 litri biturbo della GTS con 480 cavalli e… cosa più importante fra tutte, l’altezza da terra cresce di 50 mm, più altri 30 mm aggiuntivi (grazie al sollevatore automatico) per un totale di 80 mm. A quest’altezza potete correre a 170 km/h, poi la Dakar si abbasserà a 50 mm per puntare fino a 240 km/h, con uno 0-100 (anche sullo sterrato?) in 3,4 secondi.

Le gomme sono Pirelli Scorpion All Terrain Plus con spalla rinforzata e la trazione è ovviamente integrale, in più Porsche ha introdotto due nuove modalità di guida, Off Road e Rallye: la prima serve per gli sterrati più difficili privilegiando la massima trazione, la seconda per le strade bianche o sterrati leggeri, dove la trazione è prevalentemente posteriore per agili sovrasterzi e una guida che promette divertimento.

Esteticamente la Dakar si distingue – oltre che per la livrea – per un cofano anteriore simile a quello della GT3, ala fissa in CFRP, passaruota più pronunciati, fari a led supplementari, ganci di traino, nuove griglie che proteggono l’aspirazione, protezioni sottoscocca e un portapacchi che può caricare fino a 42 chili.

Oppure… (ti adoro Porsche) potete scegliere come optional una tenda. Grazie all’assenza dei sedili posteriori, a quelli anteriori a guscio in carbonio e a altre minuzie come batteria e vetri più leggeri la Dakar pesa ‘solo’ 1.605 chili, dieci in più di una normale Carrera 4 GTS. Se abitate in centro a Ferrara forse la Dakar non è la scelta più azzeccata (se non per farvi notare), se invece vivete in mezzo al parco del Gran Paradiso o nel deserto del Marocco allora potrebbe non esserci mezzo più divertente e adeguato. Ne faranno solo 2.500 esemplari, con annesso orologio dedicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto