Salvato l’ultimo pezzo di storia Alfa Romeo a Milano

Il cancello di via Renato Serra a Milano, ultima vestigia del Portello, il grande insediamento industriale che fu per decenni la casa del Biscione. Dava accesso alla zona dei laboratori e della fonderia, dove ora sarà terminato il parco nato al posto dello stabilimento

1/6

il cancello del portello nella sede alfa blue team

Grazie al supporto di tanti amici alfisti italiani e nel mondo, si è salvato dalla distruzione l’ultimo cancello dell’ex-stabilimento dell’Alfa Romeo al Portello.

Gianluca Rovero, innamorato alfista, ha coinvolto gli amici dell’Alfa Blue Team, del Registro Giulia, dell’AlfaClub Milano, del Registro Alfa Romeo 6c2300-2500 e del CMAE che si sono messi in moto alla fine del luglio scorso per richiedere all’Amministrazione Comunale di Milano, con formale istanza all’Assessore Maran, che questa ultima vestigia non andasse perduta. Attraverso un tam-tam mediatico hanno sostenuto questo appello alcune centinaia di alfisti italiani e nel mondo pronti a scendere in campo.

Poteva sembrare un semplice cumulo di ferro arrugginito ma in realtà rappresenta tutto ciò che restava di un grande complesso industriale che ha visto transitare non solo la Storia dell’Automobile ma quella di una grande Industria meccanica dedita a centinaia di differenti lavorazioni, spesso ancora poche conosciute, come le trivelle o gli autocarri pesanti, i compressori o i motori avio, il materiale ferroviario come potenti generatori di corrente. E tanto altro.

Perché l’Alfa è stata anche questo.

Il Presidente dell’Alfa Blue Team, Gippo Salvetti e i soci Bonfioli, Giorgetti con lo Storico del Marchio Fabio Morlacchi, il Consigliere ASI Marco Galassi, Domenico Pepè del Registro Giulia in accordo con la Società Finiper, proprietaria dell’area del Portello, così come del grande Centro Commerciale di Arese, avevano proposto che, dopo l’indispensabile rimozione prevista dal nuovo piano di viabilità, il Cancello venisse posto, una volta restaurato, all’interno del nuovo parco che lì nascerà, in idonea posizione che ne valorizzasse il ricordo.

In attesa che vengano risolti alcuni aspetti con l’Amministrazione Comunale, la Finiper ha deciso di dare in fiduciaria custodia il reperto Storico all’Alfa Blue Team che si è reso disponibile pur di evitare rischiosi passaggi e movimentazioni che avrebbero potuto vanificare il comune sforzo di salvaguardia.

Ultimati i lavori in tutto il parco (lavori che richiederanno diversi mesi prima di essere portati a totale completamento) ci si augura che l’Amministrazione Comunale mostri quella sensibilità necessaria affinché il tutto abbia il giusto risalto.

Quello che importa adesso è che almeno il cancello è al sicuro.

www.alfablueteam.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto