a cura della Redazione - 08 April 2016

Sanremo: al “via!” la storia dei Rally italiana ed europea

Una delle gare italiane più importanti e ricche di tradizione vede alla partenza tutti i grandi protagonisti tricolori e alcuni esteri. Previste due tappe per un totale di 475 km, di cui 152,44 cronometrati divisi in undici prove speciali. La copertura TV

Sanremo: al “via!” la storia dei Rally italiana ed europea

Parte oggi, venerdi 8 aprile alle 15.47, il Rally di Sanremo, valido anche per il Campionato Italiano Auto Storiche. Ricco il parterre di auto e campioni, italiani e stranieri, che si sfideranno oggi e domani partendo dalla Vecchia Stazione; la prima tappa terminerà stasera in Piazza Borea d’Olmo alle 21.37, con 6 prove speciali previste per un totale di 67,52 km cronometrati. La seconda tappa scatterà alle 8.40 di domani sabato 9, con 5 prove speciali per 84,92 km cronometrati, riordino a Oneglia alle 14 e conclusione alle 18.38 sul palco arrivi della Vecchia Stazione.

Matteo Musti, vincitore nel 2015, con Francesco Granata si ripropone di bissare il successo al volante della Porsche 911 Rsr Gr. 4 che ha permesso a Mimmo Guagliardo di aggiudicarsi il primo round toscano. Ma non avrà vita facile: iscritto nel 2° Raggruppamento c’è anche il campione europeo e italiano Lucio Da Zanche, affiancato da Daniele De Luis, anch’essi su Porsche 911. Non mancherà Erik Comas: l’ex-F1 deve recuperare la battuta d’arresto subita al recente Costa Brava, sulla Lancia Stratos con cui insegue il titolo europeo di categoria. I nomi illustri proseguono con “Pedro”-Baldaccini, “Lucky”-Pons, Zanchi-D’Esposito. Altri sicuri protagonisti saranno Canzian-Benetti su Opel Kadett GTE Gr. 4 e Finati-Condotto su Fiat 124 Abarth Rally, come pure il sammarinese Denis Colombini, navigato da Michele Ferrara, secondo assoluto al Valli Aretine e primo del 4° Raggruppamento con la BMW M3.

I piloti esteri sono capitanati dal novergese Valter Jensen, lo svedese Mats Myrsel e lo spagnolo Antonio Sainz, tutti su Porsche 911 Rsr della 2a Categoria; lo spagnolo Daniel Alonso ed il francese Serge Cazaux con le Ford Sierra Cosworth 4.

Come tradizione, il rally “storico” seguirà le orme, e in parte le prove speciali, della gara valida per l’Italiano dei professionisti, che si disputa negli stessi giorni.

Copertura TV: “Racing 4” (Rai Sport 1) mercoledì 13 aprile alle 18.30; Sportitalia giovedi 14 aprile alle 22.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Guida all'acquisto