Viareggio-Roma: la terza tappa della 1000 Miglia firmata Alfa Romeo

Gli scatti più belli della terza tappa della 1000 Miglia che dal meraviglioso lungomare di Viareggio è giunta nella Città Eterna

1/17

Si è svolta ieri la terza tappa della 1000 Miglia, con destinazione Roma. Partita da Viareggio, la carovana ha virato verso l’entroterra passando da Lucca per poi attraversare Pontedera, Rosignano Marittimo, Bibbona, Castagneto Carducci, fino a raggiungere Castiglione della Pescaia, gioiello da scoprire che offre un’incredibile combinazione di mare, natura e storia. Nel pomeriggio l’ingresso nel Lazio con il passaggio per Marta - un villaggio di pescatori affacciato sulle rive meridionali del Lago di Bolsena, il più grande lago di origine vulcanica d’Europa - e poi Ronciglione, famoso per il suo Carnevale e lo scorso anno eletto il borgo più bello d’Italia. E come sempre in quasi cent’anni di storia la Corsa più bella del mondo non poteva che giungere nella Città più bella del mondo: Roma. L’arrivo in Via Veneto è una festa per tutti e le vetture Alfa Romeo vengono immortalate dagli smartphone degli appassionati che ne attendono il passaggio. Sembra di rivedere i flash dei paparazzi degli anni ‘50, quando le Alfa Romeo accompagnavano dive e attori nelle notti della Dolce Vita.

Le auto in gara

Alfa Romeo 1900 Sport Spider, prestigioso prototipo di barchetta firmato da Franco Scaglione per la carrozzeria Bertone e sviluppato a partire dalla “1900”, è la vettura che segna la ripartenza dell’Alfa Romeo nel Dopoguerra. Il già sofisticato quattro cilindri della “1900” viene elaborato e portato ad erogare una potenza di 138 cavalli che, con i soli 880 kg di peso, consentono al prototipo 1900 Sport Spider di raggiungere i 220 km/h. Questa rarissima Alfa Romeo della collezione di Stellantis Heritage, proveniente dal Museo Alfa Romeo di Arese, ha già partecipato numerose volte alla rievocazione della storica 1000 Miglia. Al volante nell’edizione di quest’anno troverà posto l'ex pilota Nicola Larini, che ha gareggiato anche in Formula 1, ma che tutti gli Alfisti ricordano per l’indimenticabile vittoria nel DTM, il Campionato Tedesco per vetture Turismo, al volante della leggendaria Alfa Romeo 155 2.5 V6 TI, che nel 1993 ha sbaragliato la più agguerrita concorrenza tedesca. In coppia con Larini ci sarà il suo amico Luca Ciucci, appassionato regolarista nonché membro di un ente pubblico legato al mondo automotive.

Alfa Romeo 1900C Super Sprint, la preferita dai gentleman driver degli anni Cinquanta e assemblata dall'atelier milanese Touring Superleggera, è anch'essa derivata dalla “1900”, ma dotata di un motore potenziato, pensato per dare la giusta scarica di adrenalina a chi ama le prestazioni. La 1900 Super Sprint era considerata dai piloti e dalle scuderie private dell’epoca una vettura efficace per ottenere la vittoria di classe: tenuta di strada, velocità e affidabilità erano le caratteristiche che la rendevano vincente principalmente in classe Turismo, ma anche tra le GT con le coupé di Touring. In questa edizione della Freccia Rossa, a bordo di questo esemplare troviamo Andrea Farina, celebre per il suo lavoro con Motor1, una delle principali testate online dedicate al mondo dei motori. Con lui, Davide Cironi, volto noto del piccolo schermo e fondatore di Drive Experience, il canale numero uno in Italia per le auto sportive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA