FCA Heritage sfila a Villa d’Este Style

20 aprile 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3
    Ritorna l’appuntamento che celebra una tra le più iconiche vetture del mondo, la 6C 2500 SS “Villa d’Este”. A fare da madrina, direttamente dal Museo di Arese, la 158 “Alfetta” che vinse il Campionato del Mondo di F1 nel 1950

    Si terrà dopodomani a Cernobbio l’edizione 2017 di “Villa d’Este Style”. Il prestigioso evento durante il quale si riuniscono i rari esemplari di Alfa Romeo 6C 2500 SS “Villa d’Este”, sarà per la prima volta nella sua storia aperto al pubblico che potrà ammirare lo spettacolare parterre di vetture. Oltre alle celebri berlinette disegnate dalla Carrozzeria Touring, infatti, ci sarà un’ospite d’eccezione: la Gran Premio Tipo 158 “Alfetta”, con cui Giuseppe “Nino” Farina vinse il primo Campionato del Mondo di Formula 1 nel 1950. La monoposto della Casa Milanese appartiene alla collezione del Museo Storico Alfa Romeo di Arese – La Macchina del Tempo.
    La 6C 2500 SS Villa d’Este è il modello che nel 1949 si aggiudicò il “Gran Premio per Referendum” all’ultima edizione del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, grazie soprattutto a uno stile che segnò una nuova era nella storia del design automobilistico italiano, contraddistinta da grande leggerezza ed equilibrio.
    Mentre la 6C 2500 si affermava nei più prestigiosi concorsi internazionali, l’Alfetta 158 conquistava i più alti gradini del podio nel neonato campionato del mondo di Formula 1: la carriera agonistica di questa monoposto ebbe inizio nel 1938 e terminò nel 1951 con la sua evoluzione, la “159”, che si aggiudicò anch’essa il Mondiale con Juan Manuel Fangio. L’Alfa Romeo si ritrovò così, nel 1950, a ricoprire una posizione di primo piano sia nelle competizioni sportive più prestigiose, sia nella produzione di vetture da turismo di altissimo livello.
    A cornice del prestigioso evento saranno esposte le ultime nate di casa Alfa Romeo, Stelvio e Giulia, massima espressione de “La meccanica delle emozioni”. Il primo SUV del marchio Alfa Romeo garantisce una guidabilità ai vertici, performance di alto livello e uno stile sportivo e personale. Sono queste le peculiarità del più autentico “spirito Alfa” che si ritrovano condensate in questa nuova Sport Utility. La Giulia è fedele alla tradizione delle berline sportive Alfa Romeo e offre soluzioni tecniche all’avanguardia, contenuti sofisticati e uno stile distintamente italiano. Sotto i cofani di entrambe le vetture pulsano moderni propulsori che rappresentano il meglio della tecnologia motoristica del Gruppo FCA.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta