x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Il museo degli orrori: mai dimenticare di controllare l’olio!

3 agosto 2017
di Francesco Pelizzari
  • Salva
  • Condividi
  • 1/12 basamento sfondato
    Un 4 cilindri di Lancia Delta integrale distrutto ricorda l’importanza della manutenzione spicciola,
    soprattutto con il caldo. Avviso ai naviganti: la gallery di immagini è roba per stomaci forti!

    Capita, frequentando le officine, di rabbrividire, anche quando fuori la temperatura supera i 37° C! È quanto successo a noi quando ci siamo imbattuti in un motore a cui è letteralmente uscita una biella! Procurando una voragine nel carter. Laconico il commento del meccanico: “temo che abbia dimenticato di controllare l’olio”. Peccato mortale, tanto più con queste temperature e tanto più se, come in questo caso, trattasi di motore ad alte prestazioni. Il quattro cilindri in questione è il 2.0, 16 valvole turbo, di una Lancia Delta integrale 16 valvole. Le immagini sono inequivocabili: si vedono il basamento sfondato, la biella con la testa conficcata nel medesimo. Sul carrello dell’officina, il resto del manovellismo, pistoni, bronzine e le altre bielle sparse in ordine come feriti sul campo di battaglia. Un brutto spettacolo. E il conto è salato, non soltanto per il portafogli, ma anche per la passione: impossibile riparare un motore in queste condizioni. L’unica è trovare e acquistare uno nuovo: “ci vorranno 6000 euro circa”, commenta il meccanico.
    Meglio spendere prima un centinaio di euro per dell’olio di prima qualità. Ricordate di controllare sempre i livelli, prima di divertirvi al volante!

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta