x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Nel 2018 torna la Milano-Sanremo

20 luglio 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5 Ferrari 275 GTB Alluminio del 1966.
    A sette anni dall'ultima Rievocazione storica, nel 2018 sarà di nuovo di scena una delle più prestigiose e antiche gare automobilistiche dello Stivale. A breve l'apertura delle preiscrizioni

    Milano-Sanremo, una tratta che crea suggestioni e risveglia memorie, non solo ciclistiche. I prossimi 22-23-24 marzo 2018, a distanza di sette anni dall’ultima Rievocazione storica, farà il suo ritorno una della più antiche competizioni automobilistiche dello Stivale (la prima edizione risale al 1906).
    Merito dell’intraprendenza di un gruppo di appassionati milanesi che, animati dallo spirito dei pioneristici “gentlemen drivers”, intendono riportare in auge i fasti della storica gara di regolarità turistica.
    La Milano-Sanremo nacque come opportunità per pochi facoltosi appassionati, desiderosi di cimentarsi in quella che allora poteva definirsi un’ardimentosa passeggiata verso il mare e i colori della riviera ligure. Negli anni ha visto cimentarsi anche grandi campioni del volante e illustri personaggi del jet set internazionale quali Achille Varzi o il Principe Adalberto di Savoia.
    L’aspetto agonistico in questa competizione si è da sempre sapientemente mixato in maniera del tutto unica con il fascino di una gara singolare.
    Emblematica la titolazione della prima “Coppa delle Dame”, interamente riservata agli equipaggi femminili (una rarità a quell’epoca). Nell’edizione del 1929 furono ben cinque i rappresentanti del gentil sesso a raggiungere la Città dei Fiori e a classificarsi regolarmente al termine degli oltre 300 chilometri di gara.
    Non da meno furono le protagoniste a quattro ruote, prima tra tutte l’Alfa Romeo, che detiene il record di vittorie grazie alle imbattibili 6C e alle splendide 8C nelle varie configurazioni, o le straordinarie Lancia Lambda e Aurelia o le rarissime Ferrari 166 Inter Coupé (personalizzate dai più celebri carrozzieri dell’epoca come la Touring Superleggera o la Castagna) passando attraverso le numerose Fiat Balilla e Topolino.
    Tanti, dunque, gli ingredienti del passato da cui attingere per una manifestazione esclusiva, in grado di ridare ai concorrenti l’opportunità di misurarsi al volante delle proprie vetture sia in pista (come da tradizione presso il mitico Autodromo di Monza), che lungo gli oltre 560 chilometri e le 60 prove cronometrate che, unitamente alla suggestiva partenza da piazza del Duomo a Milano e alle passerelle nelle splendide cornici di Portofino e Sanremo, contribuiranno a rievocare il fascino della Milano-Sanremo.
    Saranno ammesse le vetture costruite dal 1906 al 1973, munite o di passaporto F.I.V.A, o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca. A breve l’apertura delle preiscrizioni.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta