x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Dalla pista alla tavola: la teiera gialla di Renault

22 luglio 2017
a cura della Redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/22
    Per celebrare i 40 anni di vittorie in Formula 1, Renault ha dato vita a un mito,
    realizzando un accessorio per la cucina che sarà prodotto in edizione limitata

    Una vettura di Formula 1 tecnologicamente insolita, dal colore smaccatamente riconoscibile, giallo, in pit lane avvolta nel fumo. Un, due, tre… e il mito della "teiera gialla" prese vita.
    Per celebrare 40 anni di successi, di passione e di orgoglio fra i marchi storici in F1, Renault ha dato forma a uno degli aneddoti più celebri del suo passato, realizzando una vera "teiera gialla" in limited edition: "The Yellow Teapot".

    Le origini di un mito

    La decisione di Renault di mettere piede nel mondo della Formula 1 risale al 1975. Nel 1977, l’operazione si era già concretizzata con un'automobile battezzata RS01. Le motivazioni si dovevano a nuovi progressi tecnologici nel mondo dei motori.
    Nel Grand Prix di Silverstone del 1977, la Renault si presentò sulla griglia di partenza con la prima vettura da Formula 1 alimentata da motore turbo. Pochi anni dopo, questi motori saranno utilizzati anche da altre scuderie e, ancora oggi, i moderni modelli di Formula 1 sono dotati di questa tecnologia. L’introduzione di nuove e rivoluzionarie tecnologie però, come spesso accade, coincide con difficoltà tecniche e problemi di affidabilità.
    La RS01, con i suoi colori giallo, bianco e nero, entrava spesso in pit-lane avvolta in una nuvola di fumo bianco, sinonimo di problemi al motore.Fu così che Ken Tyrrell, fondatore dell’omonima scuderia di Formula 1, vedendo la vettura passare proprio davanti al proprio garage, la soprannominò "La Teiera Gialla". Questa espressione divenne poi di uso comune, tanto che la RS01 è oggi conosciuta a tutti gli effetti come “La Teiera Gialla” (The Yellow Teapot).
    Solo due anni dopo la Renault vinse il primo Gran Premio con la RS10. Accadde a Digione, in Francia, nel 1979, sotto la guida dell’ingegnere Jean-Pierre Jabouille. Questo successo e quelli successivi contribuirono a rafforzare la credibilità del motore Turbo in F1, guadagnando anche il rispetto delle scuderie britanniche, in primis di Ken Tyrell.

    La teiera in edizione limitata

    La teiera celebrativa, prodotta in edizione limitata di 40 pezzi, arrederà le cucine del Ristorante “Atelier Renault” situato sugli Champs-Elysées a partire dal mese di settembre.
    In termini di design, “The Yellow Teapot” ha tratto ispirazione sia dal passato che dal presente, ossia da Renault RS01 e dalla nuova Renault RS17, utilizzandone il colore ufficiale. Si tratta di un prodotto che prende come riferimento tutti i dettagli estetici della Renault Formula 1, giocando allo stesso tempo su design, grafica e colori.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta